Il 3 Marzo 2014 esce per New West Records “The Lights from the Chemical Plant”, il nuovo atteso album di Robert Ellis.

Il nuovo album mostra la crescita artistica raggiunta dal cantautore statunitense e la sua abilità di scrittura.
Lo stesso Ellis afferma che l'album è “stilisticamente ambiguo”, prendendo ispirazione da una grande varietà di artisti. Con questo nuovo lavoro il cantautore vuole scostarsi dalle proprie radici country e folk, per avvicinarsi ad un suono più pop.
Diverse canzoni riflettono le origini rurali di Ellis ma sono anche influenzate dalle numerose esperienze avute durante i suoi lunghi tour in giro per il mondo.

Il cantautore si guarda indietro con saggezza e cerca di scrivere da un punto di vista “filosofico”: Ellis attribuisce questo approccio al fatto di essere stato cresciuto dai propri nonni e di aver imparato da loro un'etica del lavoro che la maggior parte dei ragazzi della sua età non comprende.

“The Lights from the Chemical Plant” è un disco vario, toccante e intimo, capace anche di dipingere situazioni reali e concrete.